“LO STRETCHING NELL’ ATTIVITA’ SPORTIVA E NELLA PREVENZIONE E TRATTAMENTO DELLE ALTERAZIONI POSTURALI” 10 – 11 APRILE 2010

Centro Studi Gymnasium s.r.l.

in collaborazione con il comitato regione Puglia P.A.S.S.I.

(Professionisti  Associati  Scienze  Motorie e Sportive Italiane)

      

ORGANIZZA

 

Corso teorico – pratico finalizzato allo sviluppo continuo professionale:

 

“LO STRETCHING NELL’ ATTIVITA’ SPORTIVA

E NELLA PREVENZIONE E TRATTAMENTO

DELLE  ALTERAZIONI  POSTURALI”

10 – 11  APRILE  2010

  • Parte Teorica: TRANI (BT) – Sala Convegni c/o il Centro Studi Gymnasium s.r.l.

Via Pietro Palagano, 55 – Tel. 0883/489765 – 481251 – Fax 0883/448413

 

  • Parte Pratica: BISCEGLIE (BT) –Ass. Sportiva Dilettantistica “BODY FASHION”

Dott. Leonardo Cocola (Responsabile comitato regione Puglia P.A.S.S.I.) – Via S. Andrea, 6

 e-mail: cocolaleonardo@libero.itwww.bodyfashion.it – Tel. 080/3953844 Cell. 338.2526469 

 

          Docente e Direttore Corso: Prof. Sabino Giuliano

          Coordinatore Corso: Dott. Leonardo Cocola                                      

____________________________________________________________________________________________________________________________________

Durante il corso, in considerazione che tra i diversi fattori eziologici del dorso curvo, dell’iperlordosi lombare e della scoliosi è da annoverare anche la ipoestensibilità di alcuni gruppi muscolari, sarà data ai laureati in Scienze Motorie, ai diplomati ISEF  e agli iscritti al Corso di Laurea in Scienze Motorie, non solo la possibilità di imparare gli esercizi di stretching secondo i metodi: Balistico – Statico – PNF (Facilitazione Neuromuscolare Propriocettiva) – Gymnasium, ma anche di poter approfondire gli aspetti neurofisiologici dello stretching come, per esempio, lo scarico tonico (grazie all’inibizione reciproca ed autogena) e la coattivazione dei motoneuroni α e γ (alfa e gamma) (secondo le ultime ricerche di Phillips), al fine di facilitare un più efficace rilassamento riflesso con conseguente allungamento delle unità muscolotendinee, con la convinzione che il mantenimento della estensibilità muscolare e della mobilità articolare rappresenti un fattore fondamentale nella prevenzione e nel trattamento delle alterazioni posturali e nel miglioramento delle prestazioni sportive.

 

IL CORSO E’ RIVOLTO AI LAUREATI IN SCIENZE MOTORIE, AI DIPLOMATI ISEF

E AGLI ISCRITTI AL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE MOTORIE

 

R E G O L A M E N T O  

  • A fronte delle spese organizzative, la quota di iscrizione al Corso è di € 150,00 (Centocinquanta/ 00 euro) per i TESSERATI

      P.A.S.S.I. e di  € 220,00 (Duecentoventi/00 euro) per i non TESSERATI.

Il versamento della quota di iscrizione al Corso dovrà essere effettuato, a mezzo Vaglia Postale Ordinario a:

CENTRO STUDI GYMNASIUM s.r.l. , via Pietro Palagano, 55 – 70059 Trani

  • Per tesserarsi alla P.A.S.S.I. inviare a mezzo bonifico € 10, 00 (Dieci/00 euro) a:  PROFESSIONISTI ASSOCIATI

         SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE ITALIANE ASSOCIAZIONE – BANCOPOSTA IMPRESA –

        Codice IBAN: IT 04  Z  07601 01000 000069567725. L’ iscrizione alla P.A.S.S.I. deve avvenire nei giorni precedenti al corso

         e la ricevuta deve essere esibita alla reception prima dell’ inizio dei lavori.       

  • Il versamento della quota di iscrizione al suddetto Corso di € 150,00 per i TESSERATI P.A.S.S.I. e di € 220,00. per i NON

        TESSERATI dovrà essere inviata entro il 31 MARZO 2010 al CENTRO STUDI GYMNASIUM s.r.l 

         Dopo tale data la quota di iscrizione al Corso sarà di  € 180,00 per i TESSERATI P.A.S.S.I. e di € 250,00 per i NON

         TESSERATI.

5)   Per le esercitazioni pratiche è indispensabile munirsi, fin dalla mattinata della prima giornata di Corso, di tenuta          sportiva.

  • A tutti i partecipanti, al termine del Corso, saranno rilasciati un ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE – DISPENSE e un CD su cui sono stati registrati i più significativi esercizi di STRETCHING secondo la Metodica GYMNASIUM.
  • Il Corso si articolerà in due giornate consecutive, come da programma dettagliato.

                                      

 

POSTI DISPONIBILI: N. 30

Saranno prese in considerazione le prime 30 domande pervenuteci in relazione al timbro postale di arrivo.

Per motivi organizzativi, si invitano gli interessati al Corso ad inviare la domanda d’iscrizione con cortese sollecitudine.

 

                                       

 

ATTENZIONE!!!

 

LA SCHEDA DI ISCRIZIONE DEVE ESSERE INVIATA ENTRO IL 31 MARZO 2010 AL COORDINATORE DEL CORSO: Dott. Leonardo Cocola – c/o A.S.D. Body Fashion -Via S. Andrea n°6, 70052 Bisceglie (BA) – Tel. 080/3953844 – Cell. 338/2526469 – e-mail: cocolaleonardo@libero.it ; resp.levante@associazione.passi.it

 

Per ulteriori informazioni contattare il Coordinatore del Corso Dott. Leonardo Cocola ai recapiti su indicati.

___________________________________________________________________________________________

PROGRAMMA                           

 

Iª  GIORNATA

 

Ore 08.00/08.30   Registrazione corsisti.

 

Iª  SESSIONE –  ASPETTI NEUROFISIOLOGICI E TECNICO-APPLICATIVI DELLO STRETCHING

 

Ore 08.30/08.45  Relazione su:“L’apparato propriocettivo: il fuso neuromuscolare – i recettori del      

                                                   Golgi – il riflesso miotatico diretto – il riflesso miotatico inverso – 

                                                    l’inibizione reciproca – la facilitazione reciproca – l’inibizione 

                                                    ricorrente (circuito di Renshaw)”.

Ore 08.45/09.00  Relazione su: “Scarico tonico secondo il meccanismo dell’inibizione reciproca e della

                                                     inibizione autogena”.

Ore 09.00/09.15  Relazione su: “Fattori facilitanti la cocontrazione – fattori facilitanti l’inibizione reciproca  

                                               grazie al meccanismo della coattivazione dei motoneuroni α e γ secondo

                                               le ultime ricerche di Phillips”.

Ore 09.15/09.30  Relazione su: “Azione tonica facilitatrice del cervelletto sul circuito γ”.

Ore 09.30/09.45  Relazione su: “Dal concetto di Stretch Reflex (risposta fasica ad un allungamento rapido del

                                                     muscolo – frequente nell’ attività sportiva) al concetto di Tonic Stretch Reflex

                                                     (risposta tonica ad un allungamento lento del muscolo –  tecnica da preferire

                                                     in riabilitazione)”.

Ore 09.45/10.15  Relazione su: “Confronto critico sul piano tecnico-applicativo e neurofisiologico tra i seguenti

                                                     metodi: streching balistico o dinamico – statico – PNF

  (facilitazione neuromuscolare propriocettiva) – Gymnasium”.

Ore 10.15/10.45  Relazione Magistrale su: “Gradi di estensibilità ottenuti a livello dei muscoli adduttori della coscia   

Utilizzando lo stretching balistico e la tecnica Gymnasium (ricerca effettuata su 100 uomini e 100 donne).

Ore 10.45/11.00  Break                                                                                   

Ore 11.00/11.30  Dimostrazioni tecniche senza esecuzione diretta da parte dei partecipanti:

                            “Esercizi di allungamento per i muscoli adduttori dell’arto superiore secondo i metodi:

                               balistico – PNF – Gymnasium”.

Ore 11.30/13.15  Esecuzione diretta da parte di tutti i partecipanti di attività pratiche o tecniche:

                             “Esercizi di allungamento per i muscoli adduttori dell’arto superiore secondo i metodi:

                               balistico – PNF – Gymnasium”.

Ore 13.15/13.45  Discussione.

 

 
IIª  SESSIONE  –  IL RUOLO DELLO STRETCHING NEL TRATTAMENTO DEL DORSO CURVO

 

Ore 15.00/15.30  Relazione su: “Fattori eziologici nel trattamento del dorso curvo”.

Ore 15.30/16.00  Relazione su: “Tests dinamici per la valutazione dei muscoli ipoestensibili nel dorso curvo:

                                                      muscolo piccolo pettorale – muscoli adduttori delle braccia –                                

muscoli ischiocrurali nel dorso curvo osteocondrosico (Morbo di Scheuermann)

                                                      e nella cifosi dorso-lombare”.

 Ore 16.00/16.15  Dimostrazioni tecniche senza esecuzione diretta da parte dei partecipanti:

                             “Esercizi di stretching per i muscoli: piccolo pettorale –  grande pettorale –  grande rotondo –                          

                             grande dorsale – sottoscapolare (metodo Gymnasium)”.

Ore 16.15/17.15  Esecuzione diretta da parte di tutti i partecipanti di attività pratiche o tecniche:

                            “Esercizi di stretching per i muscoli: piccolo pettorale –  grande pettorale –  grande rotondo –

                               grande dorsale – sottoscapolare (metodo Gymnasium)”.

 

 

 

 

 

Ore 17.15/17.30  Break

Ore 17.30/17.45  Dimostrazioni tecniche senza esecuzione diretta da parte dei partecipanti:

                               “Esercizi di stretching per i muscoli ischiocrurali (metodo Gymnasium)”.

Ore 17.45/19.00  Esecuzione diretta da parte di tutti i partecipanti di attività pratiche o tecniche:

                              “Esercizi di stretching per i muscoli ischiocrurali (metodo Gymnasium)”.

  Ore 19.00/19.45  Role-Playing: “Esercizi di stretching per i muscoli: piccolo pettorale –

                                                         adduttori delle braccia – ischiocrurali”. 

Ore 19.45/20.15  Discussione.

____________________________________________________________________________________________

 

 

IIª  GIORNATA

 

Iª  SESSIONE – IL RUOLO DELLO STRETCHING NEL TRATTAMENTO DELL’IPERLORDOSI LOMBARE

 

Ore 08.30/09.00  Relazione su: “Fattori eziologici  nel trattamento dell’iperlordosi  lombare”.

Ore 09.00/09.15  Relazione su: “Tests dinamici per la valutazione dell’ipoestensibilità dei muscoli:

                                                     quadrato dei lombi – psoas-iliaco – retto femorale”.

Ore 09.15/09.30  Dimostrazioni tecniche senza esecuzione diretta da parte dei partecipanti:

                            “Esercizi di stretching per il muscolo quadrato dei lombi”.

Ore 09.30/10.45  Esecuzione diretta da parte di tutti i partecipanti di attività pratiche o tecniche:

                            “Esercizi di stretching per il muscolo quadrato dei lombi”. 

Ore 10.45/11.00  Break

Ore 11.00/11.15  Dimostrazioni tecniche senza esecuzione diretta da parte dei partecipanti:

                            “Esercizi di stretching per i muscoli: psoas-iliaco e retto femorale”.

Ore 11.15/12.30  Esecuzione diretta da parte di tutti i partecipanti di attività pratiche o tecniche:

                             “Esercizi di stretching per i muscoli: psoas-iliaco e  retto femorale”.

Ore 12.30/13.15  Role-Playing: “Esercizi di stretching per i muscoli: quadrato dei lombi –  psoas-iliaco – retto femorale”.

Ore 13.15/13.45  Discussione.

 

 
IIª  SESSIONE – IL RUOLO DELLO STRETCHING NEL TRATTAMENTO DELLA SCOLIOSI

 

Ore 15.00/16.00  Relazione Magistrale su: “Approccio tridimensionale nel trattamento della

                                                                       scoliosi idiopatica: messa in asse – deflessione e detorsione del

                                                                       rachide scoliotico”.

Ore 16.00/16.15  Dimostrazioni tecniche senza esecuzione diretta da parte dei partecipanti:

                             “Esercizi specifici nel trattamento di una scoliosi a due curve maggiori (dorsale e lombare)”.

Ore 16.15/16.45  Esecuzione diretta da parte di tutti i partecipanti di attività pratiche o tecniche:

                             “Esercizi specifici nel trattamento di una scoliosi a due curve maggiori (dorsale e lombare)”.

Ore 16.45/17.00  Relazione su: “Tests dinamici per la valutazione dell’ ipoestensibilità dei muscoli

                                                      spinotrasversi dal lato concavo della curva scoliotica”.

Ore 17.00/17.15  Break

Ore 17.15/17.30  Dimostrazioni tecniche senza esecuzione diretta da parte dei partecipanti:

                            “Esercizi di stretching per i muscoli spinotrasversi dal lato concavo a livello dorsale e lombare”.

Ore 17.30/18.15  Esecuzione diretta da parte di tutti i partecipanti di attività pratiche o tecniche:

                            “Esercizi di stretching per i muscoli spinotrasversi dal lato concavo a livello dorsale e lombare”.

Ore 18.15/18.45 Role-Playing: “Approccio tridimensionale nel trattamento della scoliosi.

                                                    Esercizi di stretching per i muscoli spinotrasversi dal lato concavo a livello

                                                    dorsale e lombare”.

Ore 18.45/19.15  Discussione. _________________________________________________________________________________________

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

BREVE CURRICULUM PROFESSIONALE DEL DOCENTE DEL CORSO

 

 

Il Prof. Dott. SABINO GIULIANO, autore di numerosissimi testi scientifici e articoli scientifici pubblicati sulla rivista “LA GINNASTICA MEDICA”, è in possesso dei seguenti titoli culturali:

 

  • Diploma di Stato di Massofisioterapista;
  • Attestato di Terapista della Riabilitazione;
  • Diploma di Educazione Fisica;
  • Laurea in Scienze Motorie (titolo equipollente alla Laurea Specialistica in “Scienze e tecniche dello sport”

     – classe 75/S –  ai sensi del Decreto Interministeriale del 05/05/2004);

  • Laurea in Fisioterapia.

 

Il Prof. Sabino Giuliano, socio fondatore del Gruppo di Studi della  Scoliosi e delle Patologie Vertebrali, è stato relatore in:

  1. a) Corsi nazionali di aggiornamento autorizzati dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e

       della Ricerca;

  1. b) Corsi a carattere regionale e nazionale e accreditati dalla Commissione Nazionale E.C.M.;
  2. c) Corsi internazionali : 1) Congresso Nazionale organizzato dalla Federazione Svizzera dei 

      Fisioterapisti – Lugano 7-8-9- Ottobre 1977; 2) Eighth International Congress organizzato dalla 

      World Confederation for Phisical Therapy – Israele 28-29-30-31 Maggio e 1-2 Giugno 1978;            

      3) Congresso Internazionale su : “Scoliosi e Riabilitazione – Esperienze a confronto” organizzato

      dalla Fondazione Pro Juventute “Don Carlo Gnocchi”–  Milano, 29-30 Novembre 1985.

 

Il Prof. Sabino Giuliano, autore del Metodo “GYMNASIUM” per il trattamento kinesiterapico della scoliosi (Metodo riportato su numerosi testi di Ginnastica Medica) è stato Docente di Teoria – Tecnica e Didattica della Ginnastica Correttiva e dell’Educazione Motoria Preventiva e Compensativa c/o l’Università di Foggia – Facoltà di Medicina e Chirurgia – Corso di Laurea in Scienze Motorie.

 

Ricercatore c/o il Centro “GYMNASIUM” di Trani, il Prof. S. Giuliano ha brevettato in Italia (Brevetto n. 0001345045 rilasciato dal Ministero dello Sviluppo Economico in data 09. 04. 2008) specifici attrezzi definiti “APPOGGI CON RUOTE PIROETTANTI” e utilizzati in Ginnastica Preventivo-Correttiva e Rieducativa.

 

Il Prof. Sabino Giuliano, inoltre, è in possesso dell’ATTESTATO DI REGISTRAZIONE MARCHIO D’IMPRESA DELLA SUA METODICA (EMOLINFODRENAGGIO) denominata “EMOLINFODREN®”(Marchio n. 00894611 rilasciato dal Ministero delle Attività Produttive in data 04.06.2003), sperimentata, dopo anni di ricerche, su pazienti affetti da patologie del sistema venoso e linfatico e, in special modo, sugli emofilici nel 1977 presso il Centro di Emofilia – Clinica Medica – Università di Bari (ricerca pubblicata sul periodico dell’Associazione “Amici della Fondazione dell’Emofilia di Ravenna” – Member of the World Federation of Hemophilia” – Anno IV – n.11 – Novembre 1977).

  _______________________________________________________________________________________________________

——————————————————————————————————————————————————-

 DOMANDA DI ISCRIZIONE AL CORSO PRATICO: “Lo stretching nell’attività sportiva e nella prevenzione e trattamento delle alterazioni posturali”.  TRANI-BISCEGLIE, 10–11 APRILE 2010. Da ritagliare e spedire via E-mail o posta al Coordinatore del Corso Dott. Leonardo Cocola – c/o A.S.D. Body Fashion – Via S. Andrea n. 6, 70052 Bisceglie  (BT) cocolaleonardo@libero.it entro e non oltre il 31.03.2010.

 

Cognome ________________________________________ Nome________________________________M q F q

Codice Fiscale____________________________ Nato/a  a______________________

Il_____/_____/_________ Residente a___________________________________________cap.________prov.____

Via_____________________________________________________________n._____ Tel.(____).__________________Cell.______________________________________Email______________________

Contrassegnare il proprio titolo di studio:

Laureato in Scienze Motorie q      Diplomato ISEF  q  Iscritti al Corso di Laurea in Scienze Motorie  q

 

Data________________                                                            Firma ____________________________

(Si prega di compilare con precisione e a stampatello la domanda di iscrizione inserendo tutti i dati richiesti).

Il sottoscritto acconsente al trattamento dei propri dati sopra indicati ai sensi della Legge n.196/2003 nell’ambito dell’informativa allegata.

Le dichiarazioni mendaci e le falsità negli atti, nei casi previsti dalla legge, sono punite ai sensi del codice penale e delle leggi speciali in materia

 (art. 76 DPR  n. 445 del 28.12.2000).

 

 

 

—————————————————————————————————————————————

Dati per la compilazione della fattura : “Lo stretching nell’attività sportiva e nella prevenzione e trattamento delle alterazioni posturali”.  TRANI-BISCEGLIE, 10–11 APRILE 2010. Da ritagliare e spedire via E-mail o posta al Coordinatore del Corso Dott. Leonardo Cocola – c/o A.S.D. Body Fashion – Via S. Andrea n. 6, 70052 Bisceglie  (BT) cocolaleonardo@libero.it entro e non oltre il 31.03.2010.

 

 

Ragione Sociale/ Persona

 

Fisica______________________________________________________________________________

 

Via_________________________________________________________________________N.__________

 

CAP___________ Città_______________________________________ Prov.__________

 

Partita IVA o Codice fiscale_______________________________________________________________

 

 

————————————————————————————————————————————